SCHERMA, MONDIALI: I FIORETTISTI CONQUISTANO L’ORO

Scherma, Mondiali: i fiorettisti conquistano l’oro, Usa battuti 45-41

Garozzo, Foconi, Cassarà e Avola si confermano campioni del mondo superando gli Usa in finale. A -7 dopo quattro assalti, Avola innesca una poderosa rimonta.Prima gli azzurri avevano battuto 45-35 i transalpini, che li avevano eliminati in semifinale ai Giochi di Rio. Spadiste uscite in mattinata contro gli Stati Uniti

26 LUGLIO 2017

ORO FIORETTO MASCHILE MONDIALI SCHERMA 2017Al termine di una finale bellissima anche l’Italia del fioretto maschile è d’oro ai Mondiali di Lipsia. Gli azzurri hanno rimontato da uno svantaggio di -7 dopo quattro assalti contro gli Stati Uniti e hanno chiuso 45-41 dopo due grandi assalti di Giorgio Avola e la chiusura di Daniele Garozzo. L’Italia difendeva l’oro di Mosca 2015 ma era stata quarta a Rio.
RIVINCITA E MEDAGLIA — Il fioretto maschile azzurro resta sul podio mondiale come nelle ultime tre edizioni e si rifà del ko contro i francesi nella semifinale olimpica con un netto 45-35 sui transalpini. Sono stati Daniele Garozzo (più 8 nel bilancio tra stoccate date e prese) e Alessio Foconi (un +8 anche per l’esordiente di questi Mondiali) a trascinare gli azzurri in un match sempre difficile. E Andrea Cassarà è riuscito a limitare i danni e il nervosismo dovuto anche ai ricordi olimpici di un anno fa. La finale (alle 18.50) sarà contro gli Stati Uniti che hanno travolto i campioni olimpici della Russia 45-29 in semifinale. Con questa medaglia, la nona di questa edizione, l’Italia è già certa del successo del medagliere.
IL CAMMINO — In precedenza gli azzurri, campioni del mondo in carica, non avevano avuto problemi nei quarti chiusi con un netto 45-27 sulla Cina. A Rio l’Italia del fioretto maschile vinse l’oro nell’individuale con Daniele Garozzo, ma restò fuori dal podio a squadre. Già tramontati i sogni di medaglia della spada femminile: per le azzurre è arrivata una sconfitta agli ottavi contro gli Stati Uniti (37-26).
Fonte: La Gazzetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *