Parte dal Chianti la Mostra Ufficiale di Pablito

PARTE DA GAIOLE IN CHIANTI LA MOSTRA UFFICIALE SU PAOLO ROSSI E SULL’ITALIA DEL 1982

 

Il manifesto della mostra di Gaiole in ChiantiSarà inaugurata il giorno di Pasqua, domenica 5 Aprile 2015 alle ore 18, l’attesa mostra su Paolo Rossi, leggenda del calcio, da sempre tra i giocatori più rappresentativi in Italia e nel Mondo.
Su richiesta del Comune di Gaiole in Chianti, dal 5 al 26 Aprile, nella location di alto prestigio storico e culturale delle ex Cantine Ricasoli (a Gaiole in Chianti, in Toscana), sarà infatti possibile visitare la monografica dedicata a “Pablito”, simbolo del calcio nazionale e internazionale, inserito dal 2004 nella “Fifa 100”, la lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelè e dalla Fifa stessa in occasione del centenario della federazione.

Paolo Rossi è anche l’unico giocatore, insieme a Mario Kempes e Ronaldo, ad aver raggiunto tre traguardi importanti nello stesso annoCapocannoniere al Mondiale 1982 con 6 reti, Pallone d’Oro e Scarpa d’Oro.
E’ tra i quattro italiani che hanno vinto il Pallone d’Oro, con lui Gianni Rivera, Roberto Baggio e Fabio Cannavaro. E’ l’unico uomo al mondo ad aver segnato tre gol al Brasile (di un Brasile epico), cambiando il modo di giocare a calcio dei Brasiliani.

Il Mondiale di Rossi, quello del 1982, è rimasto nella Storia e nel Cuore degli italiani, come nessuna altra competizione sportiva di questo livello.

La mostra prevede un percorso incentrato sulla vita di Paolo Rossi, dal punto di vista professionale e personale. Particolare rilievo sarà dato alla vittoria del Mondiale dell’82, con maglie, tute, e oggettistica originale. Kit di gioco indossati dal campione e per la prima volta esposti al pubblico. Saranno realizzate importanti istallazioni audiovisive e ricreato il campo da calcio del 1982, con l’atmosfera della finale magica contro la Germania. Protagonisti assoluti diventeranno il Pallone d’Oro, la Scarpa d’Oro, le medaglie e altri gioielli di quel memorabile successo calcistico. Non mancheranno gli spazi dedicati al Mondiale del 1978, dove Paolo Rossi diventò “Pablito” e quelli incentrati sui Club in cui Rossi ha militato: Juventus, Vicenza, Perugia, Milan, Como, Verona e quelli focalizzati sulla sua vita privata e sulle sue passioni. Sarà presente materiale sui personaggi che con Rossi hanno contribuito a portare l’Italia sul tetto del Mondo: dall’indimenticato presidente della Repubblica Sandro Pertini, al lungimirante Enzo Bearzot, a tutta la squadra di quell’Italia leggendaria.

Alla mostra sarà abbinato un corposo programma di avvenimenti:

Sabato 11 Aprile
è in programma la rappresentazione teatrale “La pugna e la pipa”.
Spettacolo di successo, costruito sulla storia dei Mondiali ’82, sugli aneddoti della pipa usata dal mitico presidente Sandro Pertini e altre vicende legate a quel Mondiale.
Sabato 18 Aprile
sarà la volta del talk show condotto dal giornalista televisivo e direttore di Fox Sport, Fabio Guadagnini insieme al giornalista sportivo e commentatore Sky Mario Sconcerti. Voci narranti d’eccezione, gli attori Massimo Poggio, Gualtiero Burzi, Matteo Marsan. Nell’occasione si parlerà del libro “1982. Il mio mitico mondiale“, la storia della vittoria mondiale vissuta da Paolo Rossi.
Sabato 25 Aprile
serata finale con “apericena” e spettacolo musicale di Roberto “Apo” Ambrosi con ricco repertorio di canzoni anni ’70, ’80 e ’90

 

si ringraziano i partners

 

apri scheda tecnica
Alle serate sarà possibile partecipare solo su prenotazione, fino ad esaurimento posti.
Biglietto intero d’ingresso alla mostra 6,00 €.
La mostra è aperta dal 5 al 26 Aprile.
Domenica 5 solo su invito.
Lunedì 6 special opening dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00
Dal martedi al venerdi dalle 16 alle 19
Sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *