MONDIALI NUOTO 2017: ORO PALTRINIERI

Mondiali di nuoto: super Paltrinieri, è oro nei 1500: “Gara difficile, ho vinto d’intelligenza”

Il campione del mondo spiega la tattica che gli ha consentito il bis iridato sui 1500: “Sono stato bravo ad evitare lo sprint con Romanchuk”. Il gemello Detti: “Dovrei riposare, ma ancora non posso”

30 LUGLIO 2017

E Greg, il 22enne carpigiano, nella prime sensazioni a caldo, commenta così: “Sono contento, è stata una gara difficile, più del previsto. Romanchuk è stato lì fino alla fine e ho quasi vinto allo sprint. Sono contento perché stanno venendo su sempre più giovani che mi stimolano a fare sempre meglio”. Poi torna sul bronzo negli 800 sl, vinti dal gemello Gabriele Detti: tanta benzina per alimentare la sua rabbia e la sua motivazione.

“È brutto parlare male di un bronzo mondiale, ma l’altro giorno io non ero contento di come avevo gestito gli 800: mi bruciava e mi scocciava e per questo non volevo fare un’altra gara negativa nei 1500» spiega. «I 1500 sl mi vengono meglio e io ho provato a scrollarmi subito di dosso Romanchuk senza riuscirci, ma poi l’ho battuto d’intelligenza evitando lo sprint finale” racconta Greg.

“Ho cercato di accelerare e ai 1200-1300, all’ultima vasca ero morto anch’io, ma ormai gli avevo preso il vantaggio necessario” dice il due volte iridato della specialità.

Fonte: La Gazzetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *