I Rolling Stones

I ROLLING STONES A TORINO 
QUANDO MICK JAGGER INDOSSO’ LA MAGLIA DI PAOLO ROSSI

Qualche ora prima che Pablito e gli Azzurri di Bearzot  regalassero all’Italia e agli italiani il terzo titolo mondiale, alle 15, sotto un sole impietoso, iniziò a Torino il concerto dei Rolling Stones. Le “pietre rotolanti” erano reduci da un periodo difficile, logorati dal tempo e dalle droghe, ma proprio questo tour e l’album “Tattoo You”, uscito l’anno precedente, li stavano rilanciando alla grande.

Non a caso l’album live dei concerti americani del 1981, uscito il 1 giugno del 1982, ebbe come titolo “Still Life”, un’espressione dal triplo significato: letteralmente “Natura morta” ma con un suono molto simile a: “Still Live” (Ancora dal vivo) e “Still Alive” (Ancora vivi). Nella sostanza, gli Stones erano più vivi che mai! E lo dimostrarono.

Durante il concerto, Mick Jagger – vestendo sul palco e davanti a migliaia di fan la maglia di Paolo Rossi – ebbe la sfrontatezza di sfidare ogni cabala e superstizione, lanciandosi in una previsione del risultato della finale tra Italia e Germania e, incredibilmente, ci azzeccò in pieno profetizzando: “Vincerete 3-1″. Detto, fatto.

I Rolling Stones l’11 luglio A “profetizzare” la vittoria dell’Italia al mondiale spagnolo – il pomeriggio dell’11 luglio 1982 – fu il mostro sacro del rock Mick Jagger. Indossava la maglia di Paolo Rossi.

Quel giorno il tour dei Rolling Stones, legato alla presentazione dell’album “Still Life”, fece tappa allo stadio Comunale di Torino.