Aperta all’insegna dell’emozione la Mostra di Paolo Rossi a Vicenza

Si è aperta all’insegna dell’emozione, l’inaugurazione della Mostra di Paolo Rossi a Vicenza.

 

Il Campione del Mondo e simbolo di Spagna 1982, è infatti stato ricevuto dal direttore generale dell’Aic, Gianni Grazioli, e della presidentessa onoraria del Vicenza Calcio, signora Vittoria Franchetto, allo stadio Menti di Vicenza (luogo simbolo che ha visto Rossi esplodere e imporsi nel calcio internazionale fino a diventare Leggenda), dove i tifosi lo hanno salutato con grande affetto ed entusiasmo.

Con i soliti cori di quando Pablito vestiva la maglia biancorossa, traghettando il Vicenza al massimo dei risultati sportivi. E Pablito ha risposto con affetto sincero e commozione alla sua platea di tifosi. Sua, come sempre, la maglia biancorossa numero 9. Insostituibile.

 

Dal Menti alla piazza dei Signori, il ricordo è stato palpabile è palese negli occhi dei numerosi Vicentini e fan che sono accorsi a salutare il loro campione. Poi il taglio del nastro alla presenza dei rappresentati istituzionali della città e il tuffo nella mostra “Pablito Great Italian Emotions”, connubio perfetto tra ricordi e tecnologia, tra calcio giocato (cimeli, maglie, trofei e installazioni legate al mondiale dell’82 e ai suoi protagonisti) e calcio virtuale (le nuove sale dedicate ai giochi interattivi del calcio) e vintage (subbuteo, calcio Balilla, giochi che hanno segnato epoche intere).

Sale progettate e allestite con professionalità ed eleganza, briose e con pathos dalla società toscana “Evorart”. Confermato il successo di pubblico e di critica di una città che ha amato e continua ad amare il suo Pablito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *